cartolina_spreco zero jesiQuotidianamente, siamo tutti alle prese con il problema di come tirare avanti, ma per qualcuno il problema è come poter sopravvivere.

Dal novembre 2013, il coordinamento locale di ADRA Jesi (Agenzia Avventista per lo Sviluppo e il Soccorso) è impegnato in un importante programma sociale promosso dall’amministrazione comunale per evitare lo spreco di alimenti e ridurre del 50 per cento gli sprechi alimentari entro il 2025. Il progetto si chiama “Spreco Zero” e nasce, appunto, dalla necessità di recuperare tutte le eccedenze, come alimenti, farmaci e vestiario, a favore di chi è nel bisogno.

Tra le attività previste c’è, ad esempio, la raccolta delle eccedenze di pasti preparati dalle mense nella fase pre-distributoria. Al mattino le mense preparano indicativamente, sulla base della stagionalità, un determinato quantitativo di pasti per case di riposo e scuole. Nell’arco della mattinata, le stesse mense chiamano le scuole per avere conferma riguardo la presenza degli alunni; tutto quello che hanno preparato in più rimane disponibile per “Spreco Zero” ed è quindi distribuibile alle persone più bisognose.

ADRA Jesi, in virtù dell’esperienza maturata nel campo dell’assistenza alimentare, è stata coinvolta in questo programma e, con la disponibilità di ben 40 volontari, si è attivata per la gestione del servizio, ricevendo numerosi apprezzamenti da parte delle istituzioni per l’impegno dimostrato e l’ottima capacità organizzativa.

Con il tuo aiuto continueremo a sostenere il lavoro dei nostri volontari nel recupero delle eccedenze alimentari, contribuendo ad ‪evitare gli ‪‎sprechi e distribuendo gli alimenti raccolti alle famiglie che vivono situazioni di difficoltà.

Per saperne di più visita il sito http://www.ottopermilleavventisti.it/assistenza-alimentare-jesi/

Condividi questa notizia con i tuoi amici…Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someonePin on Pinterest