mercoledì, luglio 18, 2018
Home > Italia > 8xmille alla Chiesa avventista è accogliere e servire

8xmille alla Chiesa avventista è accogliere e servire

campagna 8xmille generica_locDall’impegno in Africa per sconfiggere il virus ebola a quello nel combattere il cancro, in Italia e non solo, per arrivare alla lotta alla criminalità organizzata con la presenza a Castel Volturno, in provincia di Caserta. Sono solo alcuni dei progetti portati avanti dalla Chiesa cristiana avventista e sostenuti dall’8xmille. 

Notizie Avventiste – “8xmille avventista è accogliere e servire” è lo slogan della campagna 2015 della Chiesa Cristiana Avventista del Settimo Giorno, che evidenzia come una semplice firma è, in questo caso, l’occasione per investire in alcuni progetti sociali, che vanno ben al di là della connotazione confessionale.

“La Chiesa cristiana avventista, per suo statuto, non utilizza i denari ricevuti dallo Stato per scopi di culto”, precisa Franco Evangelisti, responsabile dell’Opera Sociale Avventista (OSA), ente che gestisce l’8xmille assegnato alla denominazione.
“Tutto quello che riceviamo dallo Stato tramite l’8xmille lo destiniamo solamente a opere sociali, umanitarie, assistenziali e culturali, in Italia e all’estero. Siamo molto attenti alle problematiche fuori dal nostro paese, ma in questi anni siamo più concentrati su quello che possiamo fare in Italia; infatti, il 90 per cento di quanto riceviamo viene speso qui da noi, e il 10 per cento all’estero”, aggiunge F. Evangelisti in un’intervista di radio RVS Roma.

8xmille2Sono tre, principalmente, i progetti su cui la campagna focalizza l’attenzione quest’anno, pur attuando nel nostro paese e all’estero numerosi altri programmi.
Innanzi tutto si vuole “Dire no alla criminalità”. A Castel Volturno, grazie all’8xmille avventista, alcuni beni confiscati alla camorra saranno destinati a progetti sociali. “Stiamo lavorando”, spiega ancora F. Evangelisti, “perché due edifici confiscati alla camorra diventino punti di accoglienza e di formazione per le persone che arrivano nella città campana. Vogliamo insegnare loro la lingua, la nosra cultura e anche un mestiere, in modo che non siano allo sbando e in preda ai lavori sottopagati o alla criminalità. L’idea è quindi di aiutare queste persone a inserirsi nella nostra civiltà, intesa non solo come italiana ma più spesso come europea”.

8xmille3In secondo luogo la campagna 2015 punta maggiormente a “Sostenere la ricerca”, soprattutto sul cancro. È questo un progetto che riguarda le donne.
La Fondazione IRCCS Istituto Nazionale dei Tumori di Milano ha progettato uno studio su tutto il territorio nazionale, denominato progetto DIANA 5 che ha l’obiettivo di valutare se una sana alimentazione e un’adeguata attività fisica possano ridurre il rischio di recidive nel carcinoma mammario. Questo studio è sostenuto e finanziato dal Ministero della Salute attraverso i fondi del programma integrato per l’oncologia, dall’AIRC e dall’Unione Italiana delle Chiese Cristiane Avventiste del Settimo Giorno grazie all’8xmille donato all’Associazione di Volontariato Lega Vita e Salute Onlus. A questo progetto hanno partecipato più di 2.200 donne (800 nel gruppo blu, 800 nel verde e 600 nel gruppo arancione, quello a minor rischio).

“Dai risultati che ci sono stati trasmessi, effettivamente si sta vedendo che non solamente sono utili i farmaci, ma uno stile di vita diverso e adeguato porta ottimi risultati per evitare le recidive del carcinoma mammario”, spiega F. Evangelisti. Il progetto vuole quindi supportare le donne negli anni successivi alla diagnosi.

8xmille4La campagna 8xmille avventista guarda anche con attenzione a quanto accade in Liberia, uno dei paesi più colpiti dall’epidemia del virus ebola.
“Vogliamo svolgere programmi di prevenzione nel paese africano”, afferma F. Evangelisti, “Con assistenza psicologica alle famiglie colpite. Inoltre stiamo costituendo 200 postazioni sanitarie dove sarà possibile usufruire gratuitamente di kit per l’igiene. L’obiettivo è ridurre i contagi e aiutare a diffondere la cultura della prevenzione”.

Diversi sono ancora i progetti sociali, umanitari, assistenziali e culturali portati avanti dalla Chiesa cristiana avventista grazie a una semplice firma dei contribuenti al momento della dichiarazione dei redditi.

Per conoscere i progetti sostenuti, approfondire e leggere come si sviluppano, visitare il sito: http://www.ottopermilleavventisti.it/

Pagina facebook: https://www.facebook.com/ottopermilleavventisti?fref=nf

Guarda lo spot 8xmille 2015, cliccando qui.

Ascolta l’intera intervista a Franco Evangelisti a cura di RVS Roma, cliccando qui.